Fondazione umanitaria GP

 

Per assicurare una concreta possibilità di vita e di ulteriore successo alle iniziative umanitarie e culturali  intraprese in diverse aree del mondo, coinvolgendo il meglio dell'ambito locale e il necessario aggiornamento dall'estero,è in fase di approvazione la Fondazione Giancarlo Pallavicini onlus, Per statuto essa destinerà tutti gli intoiti, provenienti soprattutto dagli affitti degli immobili in dotazione, al sostegno del Centro medico "Moyi mwa Ntongo" di Kinshasa e di altre iniziative ancora in Congo (pozzi per l'acqua e lotta all'AIDS), Nepal (asilo nido per orfani), Equador (sostegno madri indigenti), Cameroun (produzione falegnameria nelle carceri) e altre. Ciò rafforzerà pure la preziosa attività svolta da focolarini esemplari, come Monica Maria, Apolonio  Carvalho, Paulo Melo, e Damien Kasareka, attuale responsabile in Kinshasa. Per l'aspetto culturale, oltre al sostegno delle iniziative del Plesso Museale di Trequanda (Siena), presso il quale è esposta la "Collezione Archeologica Giancarlo Pallavicini" ed in prosieguo verranno aperte le esposizioni "Paleontologica" e "Mineraalogica", l'istituenda Fondazione si propone di favorire le iniziative culturali, sia tradizionali, sia connesse alle moderne forme della comunicazione informatica, anche in collaborazione strutturale con qualificate Istituzioni ed Enti pubblici e privati italiani ed esteri.

Tale Fondazione, denominata "Fondazione Giancarlo Pallavicini ONLUS Umanitaria e Culturale", è stata costituita in data 18 Marzo, 2016, con atto Dott.ssa Maria Teresa Schettino, Notaio in Seregno. Sarà da subito operativa, per gli interventi riguardanti le iniziative ad oggi realizzate dai Soci Promotori e Fondatori, nell'attesa di formare gli Organi statutari (Consiglio d'Amministrazione, Comitato Scientifico e Organo di Controllo). Nel Consiglio saranno pure presenti i designati delle Istituzioni pubbliche locali e di sodalizi operanti a livello internazionale. Nel Comitato Scientifico appariranno i rappresentanti di istituzioni Culturali e Scientifiche italiane e straniere.

Alla Fondazione è affiancata l'Associazione Umanitaria e Culturale, con il compito di svolgere le attività che non possano rientrare tra quelle ammesse ad un'istituzione Onlus. 

 

PARTECIPANTE FONDATRICE DELLA FONDAZIONE TRECCANI CULTURA

Giovedì' 19 Luglio 2018 la Fondazione Onlus che porta il mio nome ha preso parte alla costituzione della Fondazione Treccani Cultura, in qualità di partecipante Fondatore. Gli altri Fondatori sono l'Istituto per l'Enciclopedia Italiana - Treccani, che ne è il promotore, e l'Associazione Insieme per la Vista Onlus. A rappresentare la Treccani nel Consiglio d'Amminstrazione è stato designato Mario Romano Negri, nominato Presidente. Per gli altri due Fondatori, sono stati designati Mocellin Antonio e Consuelo Pallavicini.  
Altri tre Consiglieri saranno prescelti collegialmente da un comitato composto dal Presidetne dell’Istituto per l’Enciclopedia Italiana- Treccani, dal Direttore della Scuola  Normale Superiore di Pisa e dal Presidente dell’Accademia dei Lincei.
La nuova Fondazione, che non ha scopo di lucro, sarà impegnata nello approfondimento e nella divulgazione della cultura in ogni sede o manifestazione utile per il conseguimento delle finalità statutarie.
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

  

FILOSOFI LUNGO L' OGLIO - Rovato 10 Luglio 2018

con STEFANO ZAMAGNI - GIANCARLO PALLAVICINI - GABRIELE ARCHETTI

 

 

foto di Fondazione Giancarlo Pallavicini Onlus Umanitaria e Culturale. 
 
 

 UNA SINTESI DELL' ATTIVITA' NELL' ANNO 2018 

Nell'occasione degli auguri natalizi a S.E. l'Arcivescovo Mario Delpini da parte del Chapter milanese della Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice, di cui la Fondazione Onlus Giancarlo Pallavicini Umanitaria e Culturale è "aderente benefattore", si è fatta una sintesi dei principali interventi svolti da quest'ultima nel 2018.
Vi figurano, tra gli altri: la sponsorizzazione della ricerca sulla cura dei linfomi, alla specifica sezione del San Raffaele di Milano, diretta dal noto medico e ricercatore Andres Ferreri; la costituzione della Fondazione Treccani Cultura, come uno dei tre fondatori, che coinvolge nella nomina degli amministratori i massimi rappresentanti dell'Istituto per l'Enciclopedia Italiana Treccani, della Scuola Normale Superiore di Pisa e dell'Accademia dei Lincei; la costruzione di un dormitorio per 100 allievi della scuola primaria in Tanzania, col Vescovo locale S.E. Agapiti; la fornitura di apparecchiature mediche per ortopedia e per chirurgia in Uganda; il sostegno all'orfanotrofio asilo nel Nepal, per il quale la mia Fondazione ha pure donato il terreno; la collaborazione con S.F.E.R.A. per l'importante "Maison de Paix", a Kikwit, nel Congo, promossa da S.E. Monsignor Vincenzo Zani; il contributo alla realizzazione di incontri presso l'Ente Regione Lombardia, in collaborazione col Centro Neurologico Brianteo, riguardanti le particolarità mentali di alcuni tra gli uomini più famosi nella storia, nonché dei maggiori pittori e dei principali compositori di musica,
il sostegno all'Ospedale "Moyi mwa Ntongo" di Kinshasa nel Congo, promosso e realizzato, in anni precedenti, pressoché interamente col nostro concorso, compresa l'istituzione della scuola Braille per ipovedenti; numerose altre iniziative minori, sia umanitarie, sia culturali.
Di ciò ringraziamo la Provvidenza che si è avvalsa del nostro lavoro, che continua fiducioso, nonostante i gravi danni subiti dalle strutture dell'ospedale di Kinshasa, ai quali ci auguriamo di poter porre riparo nel futuro, grazie pure all'illuminato apporto delle persone con le quali condividiamo questa iniziativa umanitaria di notevole rilievo, anche come modello e scuola del personale medico e paramedico, in convenzione col sistema sanitario locale.

 

 

A ROCCA DI PAPA CON LA PRESIDENTE EMMAUS

 A Rocca di Papa nella sede del Movimento dei Focolari ho fatto visita alla Presidente Maria Voce "Emmaus", alla quale si sono poi aggiunti i responsabili dell'economia, della cultura e altri, compresi i coordinatori delle iniziative nel Continente africano. Diversi, e tutti coinvolgenti, gli argomenti trattati, fra i quali la ricostruzione dell'ospedale “Moyi mwa Ntngo, di Kinshasa, sorto con le donazioni della Fondazione Onlus che porta il mio nome e di due persone a lei associate. Al di la delle interessanti conclusioni cui siamo addivenuti, merita richiamo l’attenta disponibilità degli interlocutori, tutti virtuosamente inclini all’Unità, secondo la spiritualità del Movimento. Ci siamo lasciati con la speranza di essere tutti strumento per la realizzazione di quanto abbiamo pensato assieme.

LINK FOTO 51585750_2276296209318602_1950057259966922752_n.jpg

Home Cultura Solidarietà Fondazione umanitaria GP